domenica 17 maggio 2015

WE LOVE GROM

Non solo ricette ma anche qualche consiglio...


Ieri sera sono stata in una delle gelaterie GROM di Milano, cosa vi devo dire, si meritano un post!!!
I loro punti forti sono sicuramente: la certificazione AIC e il fatto che tutti i gusti presenti all'interno delle gelaterie sono tutti gluten free.

Inoltre alla cassa potrete trovare alcuni dolci della Bakery GROM, principalmente biscotti, con addirittura la spiga barrata.
Un elogio va fatto anche agli ingredienti del gelato e dei biscotti: sono veramente senza conservanti, coloranti e addensanti, qualcosa di incredibile!
Al momento il gelato è disponibile solo in coppetta, ma a breve arriverà anche il cono SG.
Insomma... we love GROM! 

martedì 12 maggio 2015

PROFITEROLE DI MONTAGNA

Sembra dolce ma non lo è...
 
 
 
Ecco la prima ricetta con cui parteciperò alla SCUOLA DI CUCINA DEL 100% GLUTEN FREE (FRI)DAY; probabilmente non sarà all'altezza, ma chi ben comincia... si diverte e ne esce soddisfatto, e questo mi basta!
Il tema di questo mese è la pasta choux.
Dato che sono appena stata in montagna e ho acquistato due prodotti locali che adoro, ovvero lo speck e un formaggio del territorio, simile alla fontina, ho pensato non fosse una coincidenza... quindi: bignè alla crema di speck, ricoperti di fonduta di formaggio, un profiterole salato di montagna!
 
INGREDIENTI
 
Per la pasta choux:
120g di acqua
60g di burro
35g di farina di riso
20g maizena
20g di fecola di patate
3 uova medie
un pizzico di sale
 
Per la crema di speck:
70g di speck
50g latte
100g di robiola
1 cucchiaino di olio di oliva
 
Per la fonduta di formaggio:
50g di fontina
50g di latte
20g di burro 
 
Preparazione dei bignè:
Fate sciogliere in un pentolino il burro all'interno dell'acqua a fuoco lentissimo; quando sarà liquido alzate la fiamma e portate ad ebollizione.
Una volta a bollore unite il mix delle tre farine tutto in una volta e continuate a mescolare per 5 minuti finché il composto sarà omogeneo e senza grumi.
Trasferite il tutto in una terrina e unite le uova una alla volta amalgamando il composto con le fruste elettriche; per ultimo aggiungete un pizzico di sale.
Dovrà avere una consistenza appena più solida rispetto a quella di una crema.
Inserite il tutto all'interno di una sac à poche e tenendola dritta, formate delle montagnette su di una teglia ricoperta di carta forno, personalmente mi trovo più comoda senza beccuccio, soprattutto se usate una sacca usa e getta.
Fate cuocere in forno già caldo a 180° per 25 minuti. 
Sfornate e fate raffreddare.
  
Preparazione della crema di speck e riempimento dei bignè:
Frullate lo speck a pezzetti con il latte, la robiola e l'olio di oliva e
inserite il composto all'interno di una sac à poche.
Con un coltellino a punta praticate un'incisione sulla parte sottostante dei bignè, in modo da poter inserire il beccuccio della sacca e procedete con la farcitura dei bignè.
 
Preparazione della fonduta di formaggio:  
Fate fondere a bagnomaria il formaggio e il burro ricoperti dal latte, continuando a mescolare, ci vorrà un po' di tempo.
 
Disponete i bignè "a montagnetta" e ricoprite con la fonduta.
Che delizia!!!
 
 

sabato 9 maggio 2015

PANE FIBRA+

PANE CON MIX PER PANE FIBRA+ NUTRIFREE

Curiosità... ho voluto provare ad acquistare questo mix per pane, perchè contiene un quantitativo maggiore di fibra rispetto agli altri in commercio; spesso i prodotti gluten free sono poveri di fibre, una componente molto importante a livello nutrizionale.

Ecco il risultato:



Ho seguito esattamente il procedimento descritto sulla confezione; a mio parere il pane non è male, ha un sapore rustico (dovuto al grano saraceno) è croccante fuori (anche se lo avrei preferito un po' più dorato) e morbido dentro. 
Io l'ho fatto cuocere per 50' come da istruzioni, ma tornando indietro lo lascerei in forno almeno un'ora per farlo colorare esternamente e farlo asciugare ancora un po' all'interno.
Stasera lo servirò per cena e magari lo taglierò a dadini e dopo averlo spadellato per qualche minuto lo aggiungerò ad una vellutata fredda.

COUNTING DEI CARBOIDRATI
Nel caso ci fosse qualche diabetico all'ascolto, il pane fatto come da ricetta stampata sulla confezione contiene circa 47 CHO per 100g; possiede inoltre un quantitativo di fibre maggiore rispetto a quello di altri tipi di pane, cosa che può aiutare sicuramente a ridurre il picco glicemico.   

mercoledì 6 maggio 2015

DOLCETTI AL COCCO


Dolcetti al cocco... un nuovo inizio!


INGREDIENTI:

100g di farina di cocco
 90g di zucchero
 20g di farina di riso
1 uovo

Preriscalda il forno a 180°.
Amalgama insieme gli ingredienti in una ciotola con un cucchiaio,
disponi il composto in piccole montagnette su un foglio di carta forno
e fai dorare nel forno caldo per 12 minuti.