martedì 11 aprile 2017

BAKERY E BRUNCH SENZA GLUTINE A MILANO... PAN PER ME!



Nuova piacevolissima scoperta, soprattutto ora che è primavera e abbiamo voglia di un pranzo leggero ma gustosissimo, di una merenda o di un sunday brunch all'aperto, con abbigliamento sportivo e occhiali da sole.
Abbiamo scoperto una nuova bakery in zona Rotonda della Besana/Viale Regina Margherita, si trova esattamente in viale Monte Nero 57; si tratta di un locale con una sala interna e la possibilità di mangiare anche all'aperto sul corso.
Il menù varia di settimana in settimana e comprende piatti leggeri ma nutrienti, con molte scelte anche per vegetariani. Io ho gustato un'insalata di spinacino e pollo grigliato con senape al miele, accompagnata da pane fresco fatto da loro e ovviamente un dolce. Chi ha ha mangiato con me ha gustato un panino sempre artigianale con zola, miele e noci; ma le scelte sono le più disparate tra paste, risotti, pizza quiche, muffin salati ecc...



Successivamente sono tornata per il brunch, che consiste in quattro diversi menù: americano, norvegese, milanese e vegetariano. Io ho provato il norvegese, con sandwich al salmone e Philadelphia e carpaccio di tonno, patate arrosto, panini al latte, spremuta d'arancia, caffè e per concludere in bellezza una piccola fetta di pastiera napoletana, mix di culture culinarie! Il brunch americano è caratterizzato da bacon and egg, quello milanese comprende la cotoletta e il vegetariano una quiche e un bignè con crema al formaggio. Vi ho fatto venire fame eh?!
Oltre ai pasti la bekery permette anche di prendere pizza e focaccio o dolci d'asporto e di fare colazione con cappuccio e brioche.
Insomma: approvata a pieni voti!

domenica 9 aprile 2017

STREET FODD SENZA GLUTINE A MILANO... TIGELLE, GNOCCO FRITTO SALUMI EMILIANI!



Ieri sera, nel pieno degli eventi del Fuorisalone di Milano, abbiamo trovato nei dintorni di Corso Como, un Ape Street Food che preparava gnocco fritto e tigelle con salumi emiliani.
Il punto è che tutto ciò che cucinano, oltre ad essere buonissimo e super naturale è anche senza glutine, quindi adatto al consumatore celiaco.
Il proprietario è anche lui celiaco ed iscritto ad AIC da molti anni, ma soprattutto è emiliano DOC.
Noi abbiamo provato le tigelle, ci sono sia con salumi misti, sia con pesto di montagna (un battuto di lardo, aglio e spezie) sia vegetariane, con verdure e stracchino; vengono servite in box da 3 o 5 pezzi calde.
Da cosa ho capito che sono 100% emiliani? Una delle tigelle che ho assaggiato era farcita con culatello di Zibello, e dal momento che ho origini emiliane anch'io, ho riconosciuto subito quel sapore tradizionale che in ben poche regioni sanno riprodurre!
Comunque il progetto è quello di aprire un vero e proprio locale in Viale Pasubio a Milano, tempistiche di apertura: più o meno l'estate 2017, anche se non volevano dare subito troppe anticipazioni.. quindi stay tuned perché stanno arrivando e noi... li aspettiamo!


martedì 28 febbraio 2017

AIC ASSOCIAZIONE ITALIANA CELIACHIA… perché iscriversi!


Forse è solo la mia opinione e non conta molto, ma tutti i celiaci diagnosticati e le persone affette da dermatite erpetiforme, dovrebbero iscriversi ad AIC!
Il Gruppo AIC è formato dalla Federazione, dalla Fondazione Celiachia, dall'impresa sociale Spiga Barrata Service e da 20 Associazioni Regionali e ha come obiettivo quello di permettere alle persone affette da celiachia o da dermatite erpetiforme di vivere la propria vita in modo sereno e consapevole.
 Il fine ultimo è far sì che non esista la diversità e cresca l’attenzione sociale nei confronti della patologia.
AIC si batte perché ogni celiaco e la propria famiglia, siano informati e consapevoli in merito alla malattia e grazie a questo, ne migliori la condizione di vita.
L’associazione lavora anche per sensibilizzare le Istituzioni in merito alla normativa e i medici per quanto riguarda la diagnosi e la terapia; inoltre promuove la ricerca scientifica.  
Si impegna affinché il celiaco possa muoversi con tranquillità attraverso i contesti sociali che frequenta, ovvero: scuole, mense e ambienti di lavoro.  
Come tutti sappiamo grazie ad AIC abbiamo a disposizione i mezzi per affrontare in modo diverso la vita quotidiana; sappiamo quali sono i prodotti e i ristoranti sicuri.
Inoltre AIC possiede una visione internazionale del problema e offre diversi aiuti e contatti nella programmazione di viaggi all’estero.

martedì 21 febbraio 2017

GOCCIOLE SENZA GLUTINE... FINALMENTE!


Per tutti i celiaci diagnosticati non proprio in tenera età, c'è qualcosa per cui provare nostalgia.
Un dolce di Natale, la torta di mele, la focaccia del panettiere... insomma ognuno ha il suo "cibo dei ricordi".
So che non è proprio il massimo a livello di salute, non è fatto in casa e non appartiene neanche alla tradizione, ma il mio cibo dei ricordi è un biscotto! Un biscotto industriale, che probabilmente conteneva (o contiene ancora) litri di olio di palma e altri ingredienti non proprio salutari: LE GOCCIOLE!
Quando ero bambina, tra i genitori che lavoravano entrambi e le mie mille attività la vita era frenetica, ma quando c'era un pomeriggio libero da passare in casa e magari era inverno, io e mia madre facevamo il tè e non potevano mai mancare le Gocciole, con la loro scioglievolezza burrosa e le gocce di cioccolato, ricordo ancora come se fosse oggi!
Beh quel sapore non l'ho mai più risentito, prima di acquistare questo prodotto: i biscotti con gocce di cioccolato Lazzaroni.
Voi mi direte che non è proprio la stessa cosa, ma rispetto a tutti gli altri assaggiati, ci siamo molto vicini!
Quindi qualche pomeriggio fa ho ripetuto il rito, fatto il tè e riassaporato qualche minuto della mia infanzia... e a voi casa manca di più???

lunedì 20 febbraio 2017

AGRITURISMO SENZA GLUTINE … FATTORIA LAGHETTO!



Pranzo domenicale in agriturismo … sarò sincera, non è una delle situazioni che io preferisco, si mangia molto, capita che le pietanze non siano sempre di ottima qualità e solitamente c’è molta confusione. 
Diciamo che preferisco situazioni più soft, dove è possibile trovare cibo di qualità in porzioni meno abbondanti e dove posso essere più tranquilla riguardo alla contaminazione da glutine.
 La Fattoria Laghetto però, mi ha davvero stupito!
Gli ospiti vengono accolti in un’atmosfera molto rilassata: un salone luminoso con il camino acceso; il pranzo è abbondante nel suo complesso, ma le porzioni sono regolate e la qualità del cibo è davvero ottima.
Ho iniziato con un antipasto di salumi, pane fritto, verdure in pastella e in agrodolce e due tipi di pane gluten free. Ho proseguito con risotto al radicchio e taleggio e tagliatelle al ragù di cinta; di secondo un ottimo arrosto di tacchino ai funghi e una portata di carne rossa e per finire addirittura un tris di dolci: panna cotta all'arancia, sorbetto al limone e tortino al cioccolato.
Una delizia per il palato e un ambiente piacevole in cui conversare in compagnia.
Dopo il pranzo, nonostante sia inverno, abbiamo potuto fare un giro nella fattoria e nella stalla, per vedere gli animali: cavalli, oche, maiali e pecore; il posto è infatti molto adatto anche ai bambini.

Agriturismo: promosso a pieni voti!!!

domenica 12 febbraio 2017

BUFFET... L'INCUBO DEL CELIACO!



Ecco la frase che mi sono sentita ripetere più spesso da quando sono celiaca, davanti ad un buffet: "Ah è vero tu di questa roba non puoi mangiare niente... scusa volevo passare a prenderti qualcosa, ma poi mi sono dimenticata..." DELUSIONE TOTALE...
Puoi metterla come ti pare, pensare che almeno manterrai la linea e non mangerai cibo spazzatura, ma nel profondo del tuo cuore sentirai sempre un senso di tristezza ed esclusione. Perché il cibo è compagnia, convivialità e condivisione e tutto questo ad un celiaco manca.
Certo non è sempre così, per esempio io ho degli amici stupendi che mi fanno sempre trovare qualcosa senza glutine o che addirittura pensano in funzione mia, cene gluten free per tutti; ho anche una famiglia stupenda che si sacrifica ogni giorno per non fare entrare il glutine in casa, ma in altre occasioni (sul lavoro, ai meeting aziendali, quando sono con altri amici...) mi sento così... un po' sola... e voi come vi sentite?


sabato 11 febbraio 2017

Pasta fresca senza glutine e non solo... CASA UMBRA!





Abbiamo assaggiato per voi i freschi di CASA UMBRA, un marchio di prodotti artigianali senza glutine, che produce in particolare pasta fresca, ma non solo, anche specialità dolciarie (cantucci) e prodotti da forno in genere, legati alla tradizione umbra come per esempio la torta al formaggio.
  • Parliamo di INGREDIENTI: una delle cose che ho più apprezzato di questi prodotti è che si differenziano dalla produzione industriale comune, utilizzando quelle che io definisco le materie prime "vere"; burro e uova nei biscotti, ricotta e Grana Padano DOP nei ravioli, insomma niente preparazioni artificiali.
  • CONSISTENZA: tasto dolente per le preparazioni senza glutine, arginato da Casa Umbra con l'utilizzo di amido di frumento deglutinato e alcuni addensanti che possiamo definire i più naturali: guar, xantano e psyllium. La prova del nove per quanto riguarda la consistenza è far assaggiare i prodotti a persone non celiache e vedere la loro reazione. Vi posso assicurare che le tagliatelle di Casa Umbra che ho condito con gamberi e zucchine sono andate a ruba anche tra i non celiaci!
  • GUSTO: con queste premesse il gusto non poteva che essere eccellente... assolutamente promossi!
Al momento potete trovare i prodotti di Casa Umbra, nel loro shop annesso al laboratorio, che si trova in Via Piemonte, Loc. S. Luciola a Spello in provincia di Perugia, ma anche in alcuni dei rivenditori specializzati gluten free sempre in Umbria. Ci sono però progetti su cui non possiamo ancora dare anticipazioni certe, che riguardano la grande distribuzione.
Casa Umbra spedisce comunque prodotti in tutta Italia.
Trovate maggiori info sulla lorro pagina Facebook: https://www.facebook.com/casaumbra.it/